I Diplomati Master condividono gli effetti, i risultati e i compimenti conseguiti attraverso il trattamento di Joytouch da loro eseguito.

Le tre testimonianze che seguono ne sono un esempio:

48. Giorgia Trapanese   Padova – Maggio 2017

Giorgia vuole condividere un’esperienza vissuta recentemente in occasione della discussione della tesi di laurea.
La commissione si presentava conflittuale, carica di antichi dissapori tra i membri, che oltretutto provenivano da indirizzi teorici diversi ed anche contrastanti.
Attraverso l’utilizzo di uno degli strumenti acquisiti durante il Master Alfa Giorgia ha inviato delle informazioni alla commissione: morbidezza, ascolto, rispetto per il laureando, divertimento e….manica larga per quanto riguardava il voto.

Tutti i laureandi di quel giorno in quella commissione si sono sentiti ascoltati, il loro lavoro e’ stato valorizzato e il punteggio sempre oltre le aspettative, il clima morbido e sorridente !!!
Questo è il normalmente straordinario di Joytouch
Grazie

47. CHIARA BOLGAN   Noale  – Gennaio 2017

Ieri sera ho fatto una serie di trattamenti a distanza :
Per un amico con il mal di schiena
Per mio figlio per dolore alla caviglia
E altro…
E poi mi sono detta : ma… Un trattamento a Chiara? (in questi giorni ho accumulato tanta stanchezza) mi sono auto trattata. Stamattina ho mandato un messaggio alla compagna di mio figlio per ringraziarla di avermi lasciato il nipotino che è rimasto con me diversi giorni e le ho scritto un bellissimo messaggio d’amore. Oggi sto benissimo, sono un fiume in piena: Lacrime di gioia continue e tanto tanto amore è quello che sento.

Grazie Joytouch grazie Alberto e Giulia e grazie a tutti noi che osiamo credere alla gioia e all’amore. 

46. SILVIA BONDIO   Ravenna  – Dicembre 2016

Ciao ragazzi! Volevo raccontarvi un eccezionale evento che si è trasformato in magia grazie a joytouch! Dopo due anni che collaboro con una azienda mi chiedono di preparare una parte da esporre sul palcoscenico di un evento nazionale ed io emozionata mi preparo poi prima di salire sul palco utilizzo tecniche imparate al master di joytouch che mi potevano aiutare e il risultato è stato eccezionale!!! Le persone che mi hanno ascoltato si sono emozionate, finito l’intervento tanti mi son venuti a ringraziare perché ho trasmesso un messaggio d’amore molto potente e mi chiedevano disponibilità se avrebbero avuto bisogno, chi si è messo a piangere dalla gioia e chi mi ha nominata in continuazione sul palcoscenico fino alla fine della giornata… insomma una esplosione di gioia! E pensate che il mio compito era solo parlare di un prodotto e avevo 20 minuti! 😜😊😂
Normalmente straordinario👍😘
Auguro a ognuno di voi di arrivare a conoscere queste meravigliose tecniche e potreste rischiare di cambiare in meglio il mondo intorno a voi👍😘

L'immagine può contenere: sMS

………… nei SEMINARI PRACTITIONERADVANCED:

LORENZA LANERI  – La Spezia – Maggio 2018

(dopo il Practitioner del 12-13 Maggio 2018 a Milano)

Grazie Alberto! Ancora ci arriva generosità. 

Sono molti e intensi gli effetti del weekend appena trascorso.
Lorenza ha avuto bisogno di smentire lavoro e altre attività per permettere ai movimenti in atto di scorrere il più liberamente possibile. 
Tutto è stato … una “o” di Giotto, 
con ragione: Arte, questa è parte di Alberto , l’ha mostrata e insegnata.

45. GLORIA PITTARELLO   Cadoneghe  – Ottobre 2016

Carissimo Alberto,
Gloria desidera dare la sua testimonianza al seminario Joytouch di S. Andrea in Pescaiola a Pisa dell’8-9  ottobre 2016.
È stato semplicemente meraviglioso imparare anzi riscoprire un qualcosa di immensamente grande e fantastico. ..rifarei mille volte il seminario, c è stata una sintonia e sinergia meravigliosa, tanta gioia e tanta luce . Ho vissuto questa esperienza con compagni meravigliosi, insegnanti anzi grandi maestri e una grande anima sorella che ha fatto un po’ da anello di congiunzione a tanti piccoli anelli di luce …mettere in pratica fin da subito è stato un qualcosa di indescrivibile, quello che ho provato a parole verrebbe limitato e darebbe comunque un confine spazio temporale a quello che ho vissuto  …ho sperimentato tanto, io e i miei compagni abbiamo visto e percepito spesso le stesse cose, l’intensità e serenità gioia e amore del Joytouch è meraviglioso.
Ci sono stati tanti, tantissimi  momenti e avvenimenti ricchi di significato, intensità  e crescita.
In un momento molto particolare ho ricevuto un doppio abbraccio e ho visto e sentito l’Infinito..In tre nell’uno…
Mi sento onorata.. non posso che esprimere la più profonda gratitudine e inginocchiarmi dicendo a mani giunte: Namastè .
So che questa strada avrà la sua durata, è come l’emozione e la gioia di un bambino che scarta un regalo inatteso.   Auguro a tutti nella vita di avere la possibilità di fare questo seminario.
Grazie grazie grazie

44. Giorgia descrive come è ritornata a vivere la Gioia, dopo aver frequentato un Practitioner.

43, Silvia descrive la sua esperienza nel frequentare il Corso Practitioner e i risultati che ha conseguito.

42. MARINA SQUADRITO, VELIM – GOA INDIA –  MAGGIO 2016

Salve a tutti, su richiesta da parte di antonio, il marito, marina ha fatto un trattamento per lenire un “forte e profondo” dolore all’interno dell’orecchio sinistro

La sensazione vivida è stata di totale abbandono e connessione al tutto come quando marina riceveva trattamenti di muatsu durante la scuola…assenza e presenza….
antonio dichiara di aver percepito nitidamente un’onda di “acqua fluida potente” ancor prima di sentire il tocco
Il trattamento è stato fatto la sera prima di dormire e la mattina dopo il malessere era totalmente sparito
marina ringrazia il campo della gioia nel quale tutto avviene

41.  MARILENA STRIANO – GENOVA  gennaio 2016

Ciao a tutti vorrei condividere con tutti voi la mia testimonianza  di due trattamenti..

Marina Squadrito (Goa – India n. d. r.) ha chiesto a Marilena in due momenti diversi  aiuto per aver maggior benessere in svariati punti del corpo e per avere benessere dal punto di vista emotivo..quello che è successo durante i trattamenti fatti a distanza è qualcosa di meraviglioso..c’è stato un scambio di luce reciproca e una comunicazione tra Marilena e Marina che non era verbale..vibrazioni di gioia infinita e benessere immediato ricevuto anche da Marilena che non aveva fatto nessuna richiesta..così è stato!

Joy touch è gioia, gioia infinita.. Grazie infinitamente.

index

40. ottobre 2015 

La Ricevente era in uno stato di tensione evidente. Aveva chiesto aiuto per liberarsi di una tensione eccessiva alle spalle, data dalle vertebre cervicali doloranti. Prima della seduta riferisce di uno stato d’ansia originatosi alla morte del padre avvenuta trent’anni prima. Successivamente alla morte della madre, dieci anni fa circa, lo stato d’ansia viene ulteriormente alimentato, consolida i suoi effetti e genera altri disagi evidenti.
Dopo una ristrutturazione e una canalizzazione positiva della sua richiesta d’aiuto, il trattamento continua nelle forme a contatto, vicino, e prosegue poi nella forma dimensionale.
4° e 5° dimensione: luminosità diffusa e nella media, nessun bagliore; … 6° dimensione: la luce si abbassa, buio completo = riflesso.
Una corrente potente si dirige verso questa buia vacuità nella 6° dimensione / è risucchiata da essa; Il flusso è costante, e gradatamente va a colmare la vacuità che altrettanto gradatamente si colma di luce. Gianni è attraversato da questa corrente come ancora non gli era successo, per proporzioni, qualità’..; è percepita come una corrente d’AMORE, che compenetra gli spazi (?), i corpi… densa eppure leggera, calma.. in cui gli esseri sono…, piacevole.. estatica… onnicomprensiva.

Le parole trovate sono una approssimazione dell’esperienza…

Gli occhi di Uke a fine trattamento sono luminosi.
Lei riferisce di sentirsi “leggera”.
La tensione iniziale non c’è più. Sorride.
L’accomiatamento è un caldo abbraccio.

39. GIOVANNI ANDREA PAGGIOLU – S. TERESA G.  novembre 2012.
Testimonianza 7° dimensione
Ho assistito e partecipato a una seduta di JQT nella settima dimensione.
Per Uke era la seconda seduta. Aveva chiesto aiuto per via dell’articolazione del ginocchio destro dolorante. Aveva difficoltà a camminare e i normali movimenti fisiologici erano molto limitati. L’ortopedico aveva diagnosticato una lesione ai legamenti. Dopo la prima seduta era andato via il dolore costante e con esso i farmaci antidolorifici; ora Uke desiderava recuperare una migliore funzionalità dell’articolazione.
Il trattamento è stato inizialmente a contatto per proseguire poi nella forma dimensionale.
… Scansione della 4° dimensione…. 5° dimensione: un po’ di luce = riflesso;
… 6° … 7° dimensione: il cielo si illumina = riflesso. Una corrente più forte attraversa il corpo di gianni:la porta della settima dimensione è attraversata. Il trattamento prosegue nell’universo della settima dimensione: le mani vanno su altri punti, per altri riflessi. E’ una sorta di trattamento Chong che ricuce i fili di un distacco improvviso, una lacerazione in fase di accettazione, assorbimento, comprensione.
Le mani tornano infine alla porta, davanti al petto: si esce dalla settima dimensione……. scansione dell’8°… 9°… 10°;..indietro… 9°… 8°… 7°… 6°… 5°: ancora un residuo bagliore = un ultimo riflesso… 4° dimensione…;
Accomiatamento e lungo drenaggio.
Alla fine della seduta Uke riscontra un miglioramento sorprendente della mobilità del ginocchio. Compie dei movimenti della gamba, del ginocchio e della caviglia per lui impossibili prima del trattamento. Riferisce di aver sentito durante il trattamento “qualcosa che voleva andare via (dalla zona del ginocchio) e in gran parte, quasi tutta, è andata via”.
Ci accordiamo per una prossima seduta per fare uscire il poco che è rimasto… se ci sarà ancora.

38. DANIELA LUCIOLI     – PISA, maggio 2012
quando daniela si è iscritta al corso Advanced era consapevole di cosa stava scegliendo , si stava regalando la possibilità di Fare un altro Salto Quantico, con Gioia si è Abbandonata a tutto ciò che di Meraviglioso è giunto a lei grazie alla Guida Divina ” Alberto “. . .
quando daniela ha formulato l’INTENTO di Esplorare, Percepire, EVOLVERE e si è abbandonata , ha vissuto Esperienze Mistiche , ha dialogato con gli Esseri di Luce , ha visto – sentito – udito oltre i 5 sensi . . .
quando daniela ha vissuto nuove esperienze ha compreso che il suo desiderio più grande è di viverle e riviverle ancora , sempre in modo-i differenti , accogliendo nuovi messaggi , con il cuore Sempre Più Aperto . . .
ha compreso che il suo compito qui è quello di aiutare gli altri ad aiutarsi nel proprio risveglio perchè ogni parte che s’illumina di loro è una parte di daniela che risplende , ogni riconoscimento , che esso sia una situazione, una persona, un’emozione, qualsiasi riconoscimento si manifesta in lei Gioia e ridona Gioia . . .
daniela è giunta nelle Infinite Possibilità e con le parole descrive una milionesima parte di ciò che ha Visto , è giunta nell’ Universo Stellato dove non esiste il tempo e lo spazio, tutto ” E’ ” contemporaneamente, lì suo figlio ha vent’anni e nello stesso tempo è desiderio di lei e suo marito di concepirlo e nello stesso tempo è lì che scrive il suo copione e lo vedo come Essere Luminoso, nello stesso tempo anche lei stà scrivendo la sua scelta e fà ora delle modifiche. . . figure Angeliche la osservano gratificate. . . tutto è in uno stato di GRAZIA. . .
per descrivere tutto ciò che vive da lì non basta questa vita terrena eppure vedere cosa c’è nella Realtà, vedere l’ Immenso , l’ Eternità , tutto ciò Lo Fà In Un ATTIMO . . .
e Noi siamo Attimi , Attimi di Gioia . . .
quando ha visto Giulia la prima volta è stato come conoscerla da sempre , come essere a casa , l’immagine di un Angelo in cima ad una scalinata , vestita di bianco con la luce tutta intorno che le nasceva dal centro del petto , le nasceva dal cuore . . . che gioia! quella meraviglia ancora la commuove e le è infinitamente Grata per tutto ciò che le stà mostrando . . .
quando ha visto Alberto la prima volta ha pensato : – se lei lo ha scelto è perchè è Speciale. . . – in contemporanea il suo cuore le ha detto
” Alberto è l’uomo che vorrei essere , se non rinascessi donna “. . . Maestro! daniela ti è Grata , Gioisce e si Abbandona ai tuoi insegnamenti. . .
Lo scrigno è aperto all’amore, la pace e la gioia e così IO PROCEDO nello Splendore e SONO!!!
in questa recita
Daniela Lucioli

16

37. ELENA DA COL  –  PISA, marzo 2012
Carissimi Alberto e Giulia, Elena sta facendo ancora tante bellissimeesperienze sia con la meditazione del joytouch e con il collegamento a joyfield che invia per se, alle persone e le cose materiali in genere, per Elena si apre sempre di più la percezione di vedere luce in tutto quello che incontra, le percezioni più ampie sono da un mese a oggi, infatti giàdurante la meditazione del IAO si trova su una montagna altissima dove c’è una pace assoluta ed una figura luminosa il Maestro che l’accoglie e la guida, lei ringrazia.
L’altra percezione è durante la veglia lei vede e sente la presenza di4 Maestri di Luce, grazie, sono li per guidarla verso una apertura maggiore di Luce e Amore.
(omissis …)
Un grande abbraccio gioioso.
Elena Da Col

36. GIUSEPPE CAVAGNUOLO PALAU 11 febbraio 2011
Carissimo Alberto,
non avevo ancora scritto nulla sugli effetti positivi di “Joytouch” perchèaldifuori di una grande soddisfazione e “gioia” personale mia e di coloro che lo ricevevano non vi erano stati ancora effetti tangibili sulla guarigione di alcunchè. Ora Giuseppe può testimoniare un benefico miglioramento di alcuni disturbi e patologie che affliggono persone che hanno ricevuto Joytouch, di cui parlerò senza fare riferimenti per tutelare la loro riservatezza.
Parlo del primo caso, maschio di 25 anni, che da quando riceve i miei riflessi tiene molto meglio sotto controllo una fastidiosa dermatite che gli procura da vari anni prurito e lesioni alla pelle delle braccia, gambe e schiena nel periodo invernale. Anche quest’inverno gli stava ritornando con i soliti rilievi a punta sulla pelle che poi si rompevano e degeneravano in lesione con grave prurito. Adesso dopo 4 settimane di trattamento la sua pelle è ancora sana, si sta rinforzando, sente un pò di prurito ogni tanto, e i puntini non degenerano più come prima, ma molto meno, con grande soddisfazione sua e mia. E si continuano i trattamenti…
Altro caso, donna 60 anni, aveva avuto un improvviso versamento di sangue in un occhio che da qualche giorno stentava a guarire, anzi l’occhio le era diventato oltre che iniettato di sangue anche di un brutto colore giallastro e di consistenza simile ad albume d’uovo. A questo punto ho deciso di intervenire con un trattamento. Subito dopo mi ha comunicato che ero riuscito, secondo lei, a trovare il punto dove aveva avuto le fitte iniziali che erano ritornate nel momento del tocco delle mie dita, poi aveva avvertito formicolii e movimenti d’energia in varie parti del corpo. Il giorno dopo l’ho rivista e l’occhio stava decisamente meglio, il processo di riassorbimento ematico era molto avanzato e quel colorito giallastro non si riusciva più a vederlo. Gli occhi erano vivi entrambi e la persona intera era più attiva di prima. Non c’era più bisogno di fare un altro trattamento.
Per un altro caso, donna 52 anni, stiamo verificando un miglioramento per quanto riguarda la sua patologia, le emorroidi. Il processo di guarigione sembra più lungo degli altri, forse per la tipicità della patologia, forse perché mi sembra che ci siano delle barriere o resistenze che si stanno allentando col tempo e con la maggior fiducia in se stessa, nelle sue possibilità di autoguarigione e nel trattamento. Lei mi ha riferito che già dopo pochi trattamenti e dopo aver focalizzato e messo in luce il problema quasi nascosto dall’apatia e dalla rassegnazione (tanto non c’è nulla da fare..) le emorroidi si sono come ridotte in grandezza, c’è meno fastidio, a volte spariscono completamente all’interno, per poi fuoriuscire sotto sforzo, ma mi sembra che la donna sia su una buona strada, verso un aumento della consapevolezza del suo corpo e della sua motilità fisica e muscolare che va di pari passo con un senso di rilassatezza generale. Su mio consiglio, ad esempio, per incrementare la sua attenzione sul distretto corporeo interessato, è stato utile iniziare un allenamento specifico per rinforzare i muscoli del pavimento pelvico, il cosiddetto esercizio di “Kegel”, contrazione dei muscoli perianali, utile anche in gravidanza. Durante la visita lo specialista le aveva consigliato l’escissione chirurgica, ma allo stato attuale non sente più l’urgenza di farlo. Lei sembra seguire un altro obiettivo ora, più ambizioso e gratificante: farcela con le proprie risorse ed energie, che cerco di rafforzare con i riflessi periodici e nella fiducia del trattamento in corso.
Da parte mia ho l’opportunità di ringraziare Alberto se sono spinto più velocemente e senza troppi indugi verso una metamorfosi di crescita personale che reputo molto positiva. Di scoperte continue dentro e fuori di me che mi riempiono di gratitudine, mi entusiasmano e allo stesso tempo mi rendono più calmo e assertivo. Proiettare e riflettere così la gioia che senti, la tua energia positiva, è una qualità interiore semplice e potente che non sapevamo già di possedere, e più la senti e più gli altri l’avvertono come benessere e te ne sono grati in uno scambio vorticoso senza fine. Anche senza scoprirsi troppo o al contrario essere invadenti, si può parlare agli altri con il linguaggio dell’anima, che è anche quello del corpo, per costruire insieme la nostra interezza di esseri umani intimamente gioiosi, verso un gratificante futuro di gioiosa consapevolezza che nonostante tutto, il male del mondo può essere trasmutato, ed è tuttora in via di trasformazione, in quel chiaro e limpido sentimento forte e potente che possiamo chiamare amore, benessere, o in altri modi, ma che alla fine è pura semplice, immensa energia creatrice universale, che ha sue proprie leggi che determinati esseri umani da poco stanno iniziando ad esplorare e interpretare. Ed ora è chiaro come il sole, ma non a tutti purtroppo, che di bene e di gioia…
non dovremmo mai averne abbastanza, perché a differenza delle altre fonti da cui ricaviamo nutrimento e crescita per la nostra vita, fortunatamente, non è a pagamento ed è illimitata, a completa disposizione di chi voglia goderne. Ci basta solo pensarlo e volerlo…e poi con tutta gratitudine…riempirsi i polmoni e respirare.
Un abbraccio di gioia serena
Giuseppe Cavagnuolo

35. VERONICA FALOSSI          Pisa, dicembre 2011
Buongiorno Alberto,

volevo condividere una magia…..
a confermare che siamo tutti collegati, tutto è perfetto così com’è e tutto è possibile nella misura in cui ci crediamo….ecco cosa è successo a Veronica:

Veronica aveva pensato di fare moxa umida al suo ricevente per trattare un trigger point
ma Fabio dal dolore non poteva stare nella posizione di stretching, il dolore era talmente forte che è stato necessario abbandonare il trattamento.
……nella testa di veronica mille punti interrogativi, nel cuore tanta voglia di fare la cosa giusta.
……così si è rimboccata le maniche, e la maga si è manifestata,

ha fatto il trattamento di joytouch con le forme, e il dolore è passato, Fabio ha trovato il benessere che cercava credendoci!ha dormito tutta la notte, e il giorno dopo stava meglio.

Lo ringrazio perchè ha permesso a veronica di non vedere solo problemi ma vere e proprie opportunità, di conoscere e credere fermamente in se!!
Lo ringrazio perchè la situazione apparentemente negativa in realtà è apparsa per quello che è cioè ……….nè negativa nè positiva ma semplicemente …….E’!!!!

E’ stato tutto necessario per affrontare una tappa evolutiva sia per veronica che per il suo ricevente!!
……e ora veronica, questa magia e consapevolezza, la vuole portare nella vita di tutti i giorni!!

Veronica ringrazia Alberto e Giulia, con tutto il cuore!

banisteriopsis_by_nietoshka-d3c9ep7
34. ENRICA DA PRATO  – PIETRASANTA  dicembre 2011
Mi collego alla mail di Alberto e Giulia per testimoniare quanto in questi giorni ho sentito un forte collegamento al campo morfico di JQT
Sabato ho fatto un trattamento muatsu e due Joytouch e sono stati momenti “normalmente meravigliosi” .
Ieri pomeriggio in casa di parenti, enrica sentiva che le sue mani volevano dare gioia, enrica così ha invitato alcune persone a ricevere JT. Soprattutto con una persona, una giovane dottoressa, enrica ha avuto dei momenti molto intensi….enrica ha percepito come una corrente che andava e veniva tra lei e questa ragazza e la gioia che ne è venuta fuori è stata una cosa meravigliosa (enrica premette con questa persona, un parente alla lontana, non c’era un gran feeling) e la cosa normalmente meravigliosa che enrica ha percepito durante il trattamento di JT, è stato quando amore invece ha potuto trasmettere a questa ragazza, che come risultato ha avuto un’esplosione di pianto….
Giulia e Alberto, grazie per avermi fatto conoscere la capacità di dare gioia/ amore

33. LAURA MOSSA – PALAU dicembre 2011
Ciao Alberto,
il pensiero vola spesso a voi, anche se non ci vediamo di frequente;come abbiamo detto più volte,ormai c’è un filo che ci collega tutti quanti.
Sebbene Laura sia molte volte ancora concentrata nel corpo-mente-“materia”, ci sono dei momenti in cui molto lucidamente percepisce il Sé ,sempre in maniera più completa e limpida. Nonostante la mente cerchi di subentrare,quelle percezioni sono ora inscritte nel DNA e ogni volta che vogli richiamarle sono lì.
In questo processo di trasformazione dopo Joyfield e Joytouch, Laura ha ricevuto quell’onda-spinta necessaria a raggiungere un quantum in più,e questo a diversi livelli.
Dopo l’iniziazione a Joytouch e mentre presenziava alle iniziazioni dei compagni,ha percepito nell’immediato una espansione a livello del cuore,calore e morbidezza e un maggiore irraggiamento di luce,e quella percezione è rimasta la stessa da allora ad oggi, Laura si visualizza ancora come in quel momento. Prima invece la percezione era come di uno scudo a livello del petto;mentre racconto questo provo una forte emozione e senso di riconoscenzanei vostri confronti.
Nella vita di tutti i giorni poi arrivano tanti messaggi di cambiamento,non sempre decifrati! E a volte sento che la guarigione totale è lì che aspetta dietro l’angolo…che mi serva un’altro quanto?
Intanto domani ci si ritrova tutti da Lorenzo a praticare.
Penso spesso a Giulia con gioia. Un abbraccio. Laura

32. ANNA LAI ALGHERO 7dicembre 2011
CARI ALBEGIU ANNA DESIDERA CONDIVIDERE UN’ ESPERIENZA BELLISSIMA :))
DURANTE LA NOTTE NEL SOGNO SI è TROVATA AL CIMITERO DAVANTI ALLA NONNA. ERA SMARRITA DAVANTI ALLA SUA TOMBA CONTINUAVA A PARLARE COME QUANDO ERA NELLA TERZA DIMENSIONE……………….
QUANDO ANNA SI è SVEGLIATA HA RICORDATO L’ INSEGNAMENTO DI ALBERTO E HA FATTO JOYQTOUCH ALLA NONNA ,è STATO MERAVIGLIOSO ….. DA SUBITO UNA GRANDE TRASFORMAZIONE UNA SCANSIONE LUMINOSA CHIARISSIMA, è ARRIVATA UNA LUCE FORTISSIMA DENSA CHE è ANDATA IN ASCENSIONE VERSO IL CIELO FINO A DIVENTARE UNA STELLA,è STATO UN MOMENTO DI ESTASI PURA DI AMORE……….
GRAZIE GRAZIEGRAZIE :)))

343040
31. RITA TOCCO  – ALGHERO  novembre 2011
Stamattina dopo aver nutrito il luogo interiore, qualcosa e’ sceso nel cuore, dal cuore alle mani: joytouch e joyfield si sono fusi.

Si e’ formata una calda sfera pulsante e luminosa nelle mani.
Rita ha proteso le mani in avanti e non sapeva a chi dare tutto questo, nessuna richiesta esterna, poi ha compreso e l’ha data alla Rita che stava davanti.
Rita Da’-Riceve-Restituisce.

In questa frase ha trovato la chiave, ha capito!
Grazie Alberto e Giulia x questi doni!

Reflections over Water

30. MARIA GIOVANNA RECINO     LAERRU  novembre 2011
La mamma di Maria Giovanna é stata ricoverata al reparto terapie intensive di Sassari il 10 novembre. Ha ricevuto Joytouch a distanza dal gruppo di partecipanti all’Advanced il 12 novembre.
Dopo aver comunicato che sua madre é stata immediatamente meglio, Il 15 novembre Maria Giovanna aggiunge:
… mia madre viene dimessa oggi dall’ospedale.
Sai come l’ho trovata domenica, quando sono andata a trovarla?
Gioiosa ed ha continuato ad esserlo sino ad ora.
Vi ringrazio tantissimo tutti!
Maria Giovanna

 

29. MARCELLO LEONE     PALAU novembre 2011
La testimonianza inizia con la percezione della velocità e della semplicità con cui si sono interiorizzati gli insegnamenti. Questa percezione c’è stata anche nei giorni antecedenti l’inizio del seminario, in cui arrivavano pensieri di altrettanta semplicità rispetto a ciò che si sarebbe appreso e tutto con estrema velocità.
E così è stato.
Un seminario denso e ricco di pratica e di impegno è stato vissuto con grande leggerezza, le informazioni viaggiavano alla velocità della luce, da cuore a cuore. A un certo punto nel ricevere una dimostrazione del riflesso Dimensionale si è visto che arrivavano a cascata informazioni sotto forma di luce e simboli luminosi, a una consapevolezza immediata, senza un apparente riscontro razionale di quali informazioni fossero.
La grande bellezza è stata anche vivere direttamente ciò che sui libri si è letto e riletto rispetto a determinate pratiche di espansione, tutto ciò è diventata esperienza diretta, si è compreso ancora di più quale realtà viviamo quotidianamente e la Vera Realtà che sta oltre il sipario che abbiamo davanti e che possiamo esplorare e scoprire di infinita Potenza e fruibile per noi e per gli altri.
Nella durata di tutto il Seminario la costante è stata la Gioia tangibile e pronta a sgorgare, sciogliere, alleggerire, scaldare.
Grazie. Grazie. Grazie.

8. SANDRA FARA          ALGHERO 13 novembre 2011
Il Seminario Advanced si è concluso qualche ora fa al culmine della gioia.
L’Unione che si è creata nel gruppo,la grande crescita avvenuta in ognuno di noi, l’Amore presente a GaiAmare, ci ha lasciato estasiati, senza parole e con il cuore stracolmo di bellezza e Gratitudine.
Magie normalmente straordinarie o straordinariamente normali?
Porteremo con noi tanta ricchezza ovunque andremo, qualunque cosa faremo. Grazie Grande Mago, sei nei nostri cuori e sempre lo sarai!
27. TONY SANNA            PORTO TORRES      novembre 2011
Carissimi, Tony vuole condividere l’emozionante esperienza vissuta il giorno 11/11 alle 11 e 11.
Tony sta lavorando in un ex ospedale per malattie infettive, quindi luogo di antiche sofferenze, tutto questo si respira ad ogni passo che in quel luogo si fa.
Il giorno 11/11 alle ore 11 e 05, Tony si è allontanato e si è chiuso in uno dei bagni per poter avere un suo momento di intimità e di connessione col gruppo presente a Gaiamare.
Mentre iniziava a rafforzare la connessione col campo, il corpo ha iniziato a pizzicolare (spero si dica così) e le estremità hanno iniziato a vibrare.
C’è stato un aumento dell’intensità della luce e la sensazione di essere proiettato in uno stato di leggerezza e di benessere, questo stato lo si respirava nonostante il posto.
All’improvviso c’è stato come un movimento d’aria che ha attraversato la stanza e ha fatto vibrare la porta come se qualcuno stesse bussando.
Non aspettandosi questa cosa, Tony ha detto “occupato”, ma subito dopo si è reso conto che non c’era nessuno e che non c’era vento per far si che la porta sbattesse.

Tony ha guardato l’orologio, erano le 11 e 11 e li si è reso conto d’essere stato nel mezzo di una meravigliosa onda.

La gioia e la bellezza di questa esperienza ha accompagnato Tony per il resto della giornata e quando, rientrato a casa, ha raccontato la cosa a Costanza, il o corpo riprendeva a pizzicolare e gli veniva la pelle d’oca per l’emozione.
Anche adesso che Tony sta provando a descrivere il momento vissuto, il suo corpo è attraversato dalle stesse sensazioni.
Bellissimo.
Joyabbracci a tutti.

 

CIMG0049

26. DANIELA ASCAREGGI        PISA novembre 2011
Caro Alberto e Giulia
Daniela desidera condividere con voi e con tutti i compagni alcune straordinarie emozioni che JOYTOUCH rende possibili provare e vivere sia a Daniela che a chi lo riceve.
Questo Cammino, che ciascuno di noi percorre “apparentemente” con il proprio ritmo, tempo è profondamente unito e costantemente collegato al Campo della Gioa e Amore che JOYTOUCH regala a noi tutti.
Daniela ringrazia di cuore tutti coloro che le hanno permesso di arrivare a tutto ciò che sta vivendo.Voleva farvi partecipi di alcuni commenti scritti da persone che hanno ricevuto JOYTOUCH:
Angela scrive: Ho percepito un accudimento completo su tutta la persona, erano 4 mani che trattavano.
Irene scrive: uno spillo alla gola, che procurava un po’ di “dolore” poi un aumento di saliva notevole che ogni volta che deglutivo andava a calmare il “dolore” dello spillo, poi tutto cessò, dopo di che ho sentito un formicolio concentrarsi sui piedi.Infine ho sentito 3 mani cioè 3 punti del mio corpo venivano toccati,come se ci fosse un a mano in più, dall’ incredulità ho aperto gli occhi e la sensazione di una terza mano è scomparsa! Questo è successo ben 2 volte!
Queste testimonianze ed altre simili confermano l’aiuto invisibile che noi tutti riceviamo , abbiamo solo da lasciar brillare intorno a noi con la potenza e la forza dell’Amore che sempre è. Tutto questo riceverà sempre maggior nutrimento grazie al “CREDERE FERMAMENTE IN CIO’ CHE PERCEPIAMO” sempre.La velocità di cui Alberto ci parlava durante il seminario è reale , e accade davvero che il cambiamento avviene ancora più rapidamente grazie al JOYTOUCH.
La sera del 11 11 2011 Daniela ha guardato a lungo la luna che era ancora quasi piena, tutto le è sembrato voler dare vita ad una forza potente in cui tutti noi eravamo collegato la stessa sera facendo la stessa straordinaria cosa: JOYTOUCH e la magica serata è stata davvero completa e le nostre mani erano un tutt’uno con l’Amore che fluiva da ognuno e malgrado si facesse JOYTOUCH a coppie sembrava proprio di essere un unico fluido vibrante.
Grazie ancora infinitamente Daniela Ascareggi

3D illustration, background, wallpaper of the micro cosmos, a molecule, atom, anti matter. Quantum physics concept.

3D illustration, background, wallpaper of the micro cosmos, a molecule, atom, anti matter. Quantum physics concept.

26. LAURA VALLERI ISOLA D’ELBA 27 ottobre 2011
Laura è arrivata al 5° seminario di Joytouch in una situazione che neanche vuole ricordare e l’esperienza che ha vissuto è stata velocemente progressiva e molto intensa.
Subito dopo l’iniziazione ricevuta da Alberto; Laura sdraiata sul tatami é entrata in uno stato che non riesce a descrivere, e non ha neanche cercato di farlo mantenendo semplicemente il SILENZIO che aveva vissuto pur non essendo né al centro di un deserto, né sull’Himalaya ma nel centro Sadhana a Pisa con tutti i suoi compagni di corso. Il silenzio provato era sì un profondo “circolare” silenzio acustico, ma era sopratutto un silenzio dei sensi, delle emozioni, della percezione del corpo fisico (e solo adesso Laura si rende conto essere ricco di suoni e rumori di cui non aveva consapevolezza), un silenzio VUOTO.
Il secondo giorno, dopo il primo riflesso ricevuto da una compagna di corso, Laura ha percepito un zona all’apice della testa diventare leggera, sottile e dissolversi come tante piccole saracinesche che si aprono e da lì ricevere un fascio di luce celeste-azzurra molto intensa. Gli occhi non potevano restare aperti e mentre il fascio di luce continuava a penetrare, è apparsa un immagine molto nitida, un cervello con tutte le sue volute fatto di puntini di luce azzurra, indaco violetta molto forte, molto luminosa, quasi fosforescente e pulsante e da lì scendere nel resto del corpo. L .è rimasta in un atteggiamento silenzioso, accettante e distaccato ma anche stordita e in osservazione, in ascolto, nella incapacità di condividere…..
Ricevendo ancora, in uno stato alterato, verso la fine della serata, Laura percepiva nella zona fra le sopracciglia e un po’ dentro la fronte, una sensazione di un vortice che si è perpetuata a lungo anche uscendo dal seminario e rendendo difficoltosa la guida.
Durante la cena Laura sentiva di vivere contemporaneamente due stati, uno quello ordinario dove tutto si muove ed è rumore e l’altro dove non c’erano sensazioni ma un (non riesco ad esprimerlo) sontuoso vuoto (posso dire così??). La notte, nonostante la grandissima stanchezza, Laura non è riuscita a dormire. Appena sdraiata ha sentito che il suo corpo vibrava veloce e le cellule si allargavano permettendole di percepire il VUOTO all’interno del suo corpo. Il corpo non appoggiava pesantemente sul materasso come nell’ordinario, il suo vibrare lo teneva un po’ sollevato e diventava più leggero. L. cercava il sonno ma in tutte le diverse posizioni assunte il corpo vibrava e Laura ha “viaggiato” in quei vuoti fra le particelle all’interno del suo corpo.
Alberto il pomeriggio aveva parlato del Perù, paese dove Laura aveva viaggiato molti anni prima e nella notte sono apparse le visioni di quei posti,( ma non come quando si sogna normalmente o quando si cerca di immaginare qualcosa) e non era il solito Perù, era un Perù diverso era più luminoso, pulito, perfetto, nitido, sontuoso e leggero contemporaneamente, le immagini galleggiavano, perfettamente definite. Laura si è resa conto che vedeva in modo diverso, non vede così bene con gli occhi fisici!
Il giorno successivo Laura ha pensato di essere stanchissima per una notte passata in bianco, non è stato così, si è resa conto di essere ricca di serena energia. Emozioni non c’erano, silenzio, vuoto.
Laura ha sempre vissuto dentro di sé un sentimento di gratitudine verso Alberto, Giulia, i loro Maestri e tutta la scuola…in quello stato Laura non viveva la necessità di ringraziare Alberto perché TUTTO era una cosa sola.
Adesso Laura è grata ad Alberto, Giulia, ai loro Maestri, a tutta la scuola, e saluta tutti Joyner diplomati prima e dopo di lei.

 

25. ELIAS BARRETO SANCHEZ ARCOLA (SP)17 ottobre 2011

Elias stava effettuando un trattamento di joytouch integrato ad uno di muatsu e trattava due punti percepiti in prossimità dell`orecchio del ricevente.
Durante il riflesso Elias è entrato in un profondo stato meditativo nel quale ha sentito,all`altezza del terzo occhio, come una finestra; quest`ultima si ingrandiva e nell` espandersi ha inglobato tutta la sua testa, dandole la possibilità di uscire o di entrare , dipende dai punti di vista, come in un nuovo spazio.
Questo nuovo spazio a disposizione era piu` grande, piu` luminoso e addiritura l`aria era differente; la sensazione primaria era quella di essere diviso tra due dimensioni, come se elias avesse infilato per un po` la testa oltre un velo sottilissimo e molto precario. Inizialmente il senso piu` stimolato è stato l` olfatto e l`aria che si respirava era freschissima, ne è seguito poi il senso tattile percepito dalla pelle del viso e in seguito è stata attivata la vista, stimolata da una luce molto piu` diffusa e forte.
Restando in ascolto e in osservazione, a queste prime sensazioni ne è seguita una visione; Elias ha chiaramente visto un sistema di pianeti allinearsi molto rapidamente e si percepiva che tutto questo movimento aveva
un senso ” finale “.
Terminato il trattamento il campo elettromagnetico di Elias era alterato, generandogli grande sensibilità nella conduzione di elettricità con persone e oggetti… tuttora permane
.
24. MARINA SQUADRITO PISA 7 settembre 2011
A Elisa è stato diagnosticato un tumore al polmone, ha solo 21 anni e, secondo i medici, è geneticamente condannata a morire di questo male …
Questa é la sua testimonianza dopo aver ricevuto Joytouch.

“La prima sensazione è stata di calore, piccole scossette di calore….poi andando avanti le scosse si sono trasformate in leggere onde che attraversavano la gola e la parte bassa della schiena, senza però riuscire ad andare più in là di quel piccolo traguardo: in poche parole sfumavano via.
Dopo è arrivato un piccolo tremito vicino alla spalla (con le dita ha indicato P1 e P2!!! ); in quel momento mi sembrava che dentro di me ci fosse una lunga corda di chitarra, ben tirata e leggermente stuzzicata…..quindi un altro piccolo tremito mi ha attraversata.
Improvvisamente poi ho sentito i miei polmoni dilatarsi –in particolar modo quello sinistro- gonfiarsi come credo mai avesse fatto, come se dentro ci fosse un grosso palloncino azzurro a dilatarlo.
Questa sensazione è durata per un po’ poi ha cominciato piano piano a scomparire per tornare ancora un attimo in seguito.
Infine i muscoli delle mie gambe si sono come sciolti, li ho sentiti scendere e rilassarsi.
Nonostante la seduta sia finita continuo a sentire i polmoni gonfiarsi come non mai.
E’ una bellissima sensazione!
ELISA R.

23. RITA TOCCO ALGHERO 2 settembre 2011
primo commento di una bimba di 12 anni dopo joytouch:
“Ma la felicità può essere infinita?”…………

22. HEIDI KUNKLER OLBIA 10 agosto 2011
Caro Alberto,
Ultimamente sono stata chiamata da una cliente di vecchia data per la riflessologia. Le ho parlato anche di joyQtouch e lei voleva provarlo.
Non avevo neanche iniziato il trattamento. Mi stavo semplicemente collegando, quando dal giardino è apparsa Solina, una pincerina, e mi è saltato a dosso “dicendo” “voglio anch’io”! Le ho detto “dopo” e si è ritirata. Quando stavo per finire è riapparsa, come se l’avessi chiamata. Ha dovuto aspettare ancora un poco. Dopo, si è sdraiata su un divano e ha ricevuto il suo trattamento. Da quel giorno, quando mi vede fa urla di gioia e vorrebbe essere trattata prima della donna! Persino l’altra cagnolina che morsica tutti, si avvicina per ricevere il suo tocco. CHE BELLA MAGIA LA GIOIA!
Con un abbraccio di gioia,
Heidi

21. FIORELLA ARENA. PALAU 3 giugno 2011
La Magìa continua: quando meno se lo aspetta … parte un riflesso che conferma un’esperienza straordinaria.
Lo spazio intorno diventa frizzante luminoso e denso.
E il suo cuore trabocca di gratitudine e di gioia …
Grazie, stanotte vi ho sognati, vi joyabbraccio forte.
Grazie per questo dono.
Fiorella

collision

20. RENO LANARI SERRA RICCO’ 31maggio 2011

(…) con Joytouch Reno sta viaggiando sempre più velocemente verso il campo fertile della felicità.
A Spezia, durante la connessione con la luce, Reno non è riuscito a visualizzare la luce (pur essendo un visivo, Reno ha sempre avuto difficoltà a visualizzare “su ordinazione”), ma le braccia e le mani bruciavano come se il sole fosse dentro di lui e il calore partiva dal centro del suo petto per andare in alto, in basso, a destra e a sinistra e le dita delle mani si allungavano e non avevano confini. Con la vocalizzazione della “O”, Reno ha cominciato a girare su stesso come fosse il centro di un fuso intorno a cui si avvolgeva un filo luminoso che lo ha chiuso completamente in un bozzolo dorato.
Durante la sua iniziazione Reno ha avvertito una forte compressione nella sua testa, come se da dentro qualcosa spingesse per crescere oltre le capacità contenitive del cranio di Reno (… omissis…)
Durante la passeggiata, lo stato di “troppo pieno” è continuato ed è subentrata la consapevolezza che sarebbe durata poco. Nel pomeriggio, durante il primo riflesso ricevuto da Serena, il cranio ha smesso di essere un problema per lasciare spazio ad un’altra sensazione fisica: il cuore di Reno non batteva più con la sua forza abituale ma era come se avesse la capacità di risuonare in più cuori contemporaneamente, pur mantenendo lo stesso ritmo (Reno si è misurato le pulsazioni: 80 al minuto come quando gode di buona salute): nel suo petto sembrava ci fosse un concerto di percussioni che toglievano il fiato e lasciava spazio alle lacrime. Queste lacrime hanno continuato a inumidire gli occhi di Reno per tutta la durata del corso e, a distanza di tempo, ancora oggi ogni volta che esegue la connessione con la luce.
Tutti i riflessi ricevuti hanno proseguito nella liberazione di Reno dalle sue convinzioni limitanti per lasciarlo in una pianura verde con cascate d’acqua fresca e una luce calda e accogliente che lo circondava.
L’ultimo riflesso ricevuto da Mery ha messo Reno all’interno di una luce blu che lo ha accompagnato per tutto il viaggio, durato un attimo ma lungo come un’eternità, verso la voce e la carezza di sua madre.
Nell’ultimo regalo, prima del diploma, che Alberto ci ha donato, il “Riflesso alla 16” (2 elevato alla 4), Reno non era più Reno. Entità lo circondavano, lo chiamavano, lo coccolavano mentre lui era intento a fare le stesse cose che riceveva e tutt’intorno una luce dorata intensissima che non faceva male agli occhi.

19. MARIA CRISTINA FRANCONI LA SPEZIA 25 maggio 2011

Carissimo Alberto,
come può Maria Cristina ringraziarti di tutta questa gioia?
Questo seminario di Joytouch è stato indescrivibilmente profondo, bello, appagante e nutriente…e solo al pensiero, spuntano di nuovo lacrime di commovente gioia…
Durante l’iniziazione percepita come un vero “stato di grazia” ci ha circondato un luminosissimo anello di luce d’oro (come quello raffigurato intorno ai pianeti) e da lì è cominciata la danza…
Un espandersi, un sentirsi sciogliere nell’universo, diventando parte vibrante di esso e l’intuizione forte di essere parte dell’Uno, di essere l’Uno… Una pace profonda è scesa nel cuore, un abbandono mai provato!
E’ stato un momento magico, che Maria Cristina ha racchiuso stretto stretto nel proprio cuore per non farlo mai più volare via…
Non è facile descrivere tanta bellezza e l’arricchimento di queste indimenticabili giornate è stato prezioso, coinvolgente!Tanto che tornata a casa, mio marito, (che non è complimentoso per carattere) ha esclamato:”Che luce che hai negli occhi!”

Carissimi Maestri Giulia e Alberto, grazie per aver cancellato tutto quel dolore che da troppo tempo si trovava nel cuore, sostituendolo con la gioia, l’unità e l’amore universale!
Grazie perché l’esistenza si è trasformata in una meravigliosa avventura e “CREDO” continuerà a farlo!
Grazie per l’impegno costante e sempre nuovo che dedicate alla trasformazione di noi allievi e dell’umanità.
Grazie a Giulia per il grande dono del Joyfield, e grazie ad Alberto per lo straordinario Joytouch.
Molto spesso, allo studio, il ricevente terminata la seduta commenta:”lei mi trasmette amore e tranquillità!” e Maria Cristina sa che è solo merito dei vostri insegnamenti, ed il cuore esulta di felicità. Sono grata a voi e a tutti i compagni di corso con cui c’è stata intensa partecipazione e profonda condivisione.
Un grande abbraccio di gioia nel Joytouch….con tutto il cuore!
Maria Cristina

18. FIORELLA ARENA PALAU 25 maggio 2011
Grazie mille Alberto,
…. JQT continua a lavorare e le cose diventano più chiare, ma anche più veloci e a volte mi sembra di non stare al passo….
So che è importante avere fiducia e mi sto impegnando.
Cambiare stato emotivo è molto più facile e veloce, allo stesso tempo i vecchi modelli creano una maggiore dissonanza e un po’ di pressione. Comunque il modo in cui sta agendo è straordinario. i riflessi…riflettono per l’ appunto con efficacia, esperienze ,persone, sogni….una mappa dettagliata e chiara sulla trasformazione necessaria.
(.. ) Ora vado a nutrire il campo….è bello sapere che cresce :)…..
Un joyabbraccio a te e Giulia
Grazie….
Fiorella

17. DANIELA LUCIOLI PISA 23 maggio 2011

JOYTOUCH , tocco di gioia , collegamento che trasforma la vita, amore incondizionato , cuore aperto anzi spalancato!… LUCE! ….. in verità Daniela non ha parole o frasi che descrivano quello che di Meraviglioso accade dal momento in cui é Soglia : avviene una Magia, La MAGIA.
Si manifestano sensazioni, emozioni, consapevolezze, in Molti lavorano e in realtà non sà, non si ricorda che cosa veramente accade.
Vibrano forti la Gratitudine e L’ Amore.
Nell attimo del tocco ( e non sempre per lei questo é necessario ) c’é certezza, l’ abbandono totale a ciò che ” E’ “……
Daniela dà Riflessi , avverte il collasso d’ onda e gioisce. Così avviene anche con suo suocero che, in seguito ad una diagnosi poco felice ( la SLA ), teneva la testa giù ….dopo il 1° riflesso inizia a sostenerla dimenticandosi il collare….. chiede di riceverlo un altro al più presto. Dani dà il 2° Riflesso dopo 3 gg e suo suocero risente i sapori del mangiare ed è contento, il 3° riflesso nn può essere descritto con le parole. Daniela dà riflessi alla sua bambina di 9 anni la quale la prima volta le dice:- mamma, Asia è in un campo… ma nn quello dei contadini!… un campo dove c’è tanta energia e più Asia sta lì, più questa energia arriva e più arriva e più mi sento Felice Gioiosa e Accesa.
Asia desidera dare gioia ai suoi compagni.
Daniela è commossa per tutte le testimonianze di gioia e gratitudine che ogni volta riceve e Ringrazia Alberto e Giulia per averle donato la possibilità di ricordarsi …………..
Ogni Riflesso è identico ed opposto all’altro, ogni Riflesso è un Miracolo, è un Risveglio……………alimentare il Campo, nutrirlo…. significa alimentare il nostro benessere e quello degli altri …. significa nutrire tutto di gioia e di amore….
con Fiducia
Daniela Lucioli, Pisa

15. PATRIZIA MOCCI. ORISTANO 23 maggio 2011

caro alberto:
che belli i nuovi joyner , sono felice per joytouch!
la serata di sabato è stata intensa: le persone che hanno ricevuto son state contente ,
e sono state abbracciate dall’ onda della gioia ….dopo il primo riflesso tutte e sei le persone si sono distese sul tatami ,
per tutte (erano tutte donne), ci sono state percezioni molto piacevoli e a conclusione più gioia e benessere,e desiderio di condividere ed espandere
per patrizia si sta manifestando un movimento sulla parte sinistra si percepisce come uno scarico di rabbia di tensione…che è partito durante un riflesso ,da sabato sta scaricando a partire dalla gola per poi oggi arrivare alla spalla….
si sta facendo spazio la gioia ….
joyabbraccipat

6. SERENA GALLI LA SPEZIA 24 maggio 2011

Un GRAZIE dal CUORE per tutto quello che ancora una volta Alberto e Giulia hanno donato a Serena.
Con il sorriso nel volto e nel cuore vi abbraccia.

P.S. In una foto, oltre a gli orbs Serena ha notato che, a lato della sua fronte c’è un piccolo triangolo viola, il solito colore che ha visto più volte durante i trattamenti…Spesso inoltre continua a vedere tutto defocalizzato, accetta consapevolmente questa trasformazione in atto e, capendo che non è la sua vista ma, la trasformazione che sta avvendo voleva condividere una cosa che ha visto domenica durante il seminario.
Ha visto più volte sulla parte sinistra di Alberto da toumou alla fine del volto, uno spicchio di luce bellissima, tra il dorato e bianco, un colore di una luce intensa…..
Grazie anche per questo.
Con amore,
Sere

14. FIORELLA ARENA. PALAU 15 maggio 2011
Carissimo Alberto,
è con gioia che Fiorella riceve queste belle notizie e coglie l’ occasione per trascrivere le esperienze con Joyqtouch che può e desidera condividere:
Siamo molto di più del nostro corpo fisico,della mente e dei nostri pensieri.
Collegarsi al campo, praticare e ricevere va oltre anche a ciò cui aspira.
Succede che “qualcosa ” prende forma e la vive al di la della mente razionale e dei confini corporei.
La prima percezione che ricorda è durante e dopo il riflesso ricevuto da Alberto; fiorella era immersa in una bolla luminosissima e dorata , era quella bolla di luce densa in cui tutto era, in assenza di pensiero, bisogni, tempo, forma. Poi la meraviglia continua scambiandosi riflessi; la presenza delicata ma inequivocabile di mani invisibili che spostavano Fiorella, operavano insieme al compagno che in quel momento le donava il riflesso, la certezza di essere sostenuti sempre ed in buona compagnia….sicuramente anche quando non possiamo sentirle; ma percepirle così chiaramente è stato meraviglioso!!!
Praticare è emozionante, a volte commovente, gioioso e dona sia a chi riceve che al praticante grande e immediato benessere. Sollecita in Fiorella la disponibilità all’avventura nei confronti della vita e tutto diviene più leggero, gioioso, relativamente importante.
Stare nel campo cambia la realtà circostante; gli occhi sorridenti che incontra, in un sottile riconoscersi, tra sconosciuti, passanti, una delicata qualità d’ amore che permea ciò che c’è intorno….
“Mytakuyeoyasin”……é proprio così….Siamo tutti fratelli.
Fiorella desidera esprimere tutta la sua gratitudine per i suoi Maestri dell’ Arte, Giulia e Alberto, senza i quali la sua vita non sarebbe la sua: grazie a loro si sente a Casa, sostenuta, compresa e maggiormente consapevole dell’ importanza di sostenere il sogno di vedere il mondo come si sente vero nel cuore e andare incontro l’ UNO che siamo.
Con immensa gioia e amore ….
Fiorella

13. SANDRA FARA ALGHERO 7 maggio 2011

Caro Alberto,
sono felice di aver ascoltato il cuore anche questa volta ed essere stata guidata nel posto giusto.
Dopo la meditazione, ho aperto un libro di Saint Germain dove c’era scritto:”Trascorri del tempo con le persone a cui vorresti assomigliare”, per me è stato un chiaro invito a venire a GaiAmare.
Qui accadono cose fantastiche, le persone si emozionano,il benessere aumenta alla velocità della luce, si sentono integrate, leggere o hanno la sensazione di volare.
Mia figlia appena l’ho toccata ha iniziato a ridere e non la finiva più, senza considerare che la mattina seguente, il raffreddore era letteralmente sparito!
Mia madre che ha il sonno leggerissimo e si sveglia per un niente, ha ricevuto Joytouch sapendo che una energia molto elevata le sarebbe arrivata attraverso di me.Le ho donato JQT alle gambe e dopo qualche minuto hanno incominciato a tremare fortemente come non era mai successo prima, senza considerare che anzichè spaventarsi si è fatta un viaggio pazzesco ( ha 87 anni) e ho faticato non poco a farla ritornare sulla terra!!! Quando si è svegliata mi ha raccontato che ha pensato a Gesù e ai suoi discepoli che facevano i miracoli in nome suo ed era tutta commossa. Adesso però pensa che io sia la tredicesima apostola…..e non so se sono riuscita a toglierle questa idea dalla mente….bella responsabilità!!!!
In questi pochi giorni ho provato tante bellissime emozioni di gioia, grande pace, unione e amore sia nel dare che nel ricevere e ringrazio tanto sia te che Giulia che continuate ad esserci nella mia vita in modi sempre più esplosivi.
Non faccio che ripeterlo, siete il mio mito vivente.

12. VJQT ….VIRT…..VI…..V….. ALGHERO 3 maggio 2011

E’ bello e meraviglioso il contagioioso propagarsi dei joyners, come in una concorrenza che permette una maggiore fortificazione del campo.
E tutto ciò avviene ormai a livello spirituale, in un non contatto, paradossalmente in un non contagio.
Qui vedo Tre Sorrisi per significare che si è pronti alla Terza Via. Può darsi che sia necessario fare anche un terzo corso dei Joyners.
Nel primo corso era sufficiente un sorriso per indicare che la vera gioia è unica e ormai è superato il modo di definirla dualmente anche con la inversione delle parole (gioia del tocco – tocco della gioia; gioia della serenità – serenità della gioia; gioia del sorriso – sorriso della gioia e così via).
Dicevo della fortificazione del campo perché sento nella Virtusla via dellaCoscienza Cosmica Virtuale, il campo non avrà più bisognodella forza (virtus), sarà la Virtus.
Qualcuno parlò una volta divirtute e conoscenza.
Quando raggiungiamo la virtù siamo Dio e la vera virtù è unica perché tutto è virtuale; per quanto riguarda il conoscere, quando noi conosciamo tutto siamo Coscienza Cosmica e noi siamo in grado di conoscere Tutto.
Dico virtuale perché il terminevirtuoso è adatto a chi pretende di usare la virtù come mezzo perdarsi delle arie.
Invece il quanto lo vedo semivirtuale (infatti si dice: ma quanto sei bravo, ma quanto sono elegante, ma quanto sei bella; siamo alle mezze arie), ma basta così e auguri virtuali ai nuovi armoniosi e alle nuove armoniose Joyners……..Vjqt ….Virt…..Vi…..V……
Dopo aver inviato il precedente messaggio è balzato agli occhi come un lampo l’indirizzo di posta joytouch@virgilio.it
E qualche istante dopo è venuto spontaneo collegare @virgilio.it a Dante (del quale erano state citate nel messaggio di prima le parole evidenziate dei versi:
Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir Virtute e Conoscenza)….
Se Dante fosse qui userebbe lo stesso indirizzo contenente il nome del suo Maestro Virgilio…..e frequenterebbe il corso di JOYNER per seguir
Virtute e Conoscenza…….
Vjqt…Vir….Vi….V

 

11. MARCELLO LEONE. PALAU 2 maggio 2011

Posso e desidero esprimere testimonianza dell’entusiasmo, della gioia, e dell’ulteriore trasformazione avvenuta nella partecipazione per la seconda volta al seminario di Joytouch.
L’iscrizione al seminario è avvenuta grazie a un sogno fatto circa un mese prima in cui parlando con Alberto si discuteva sul fatto che il corso era quasi al completo e mancava qualcosa/qualcuno per chiudere ed equilibrare il numero dei partecipanti e lì mi sono sentito attratto per fare da equilibratore.
Così è poi stato nella “realtà” in quanto nel vedere la pubblicità del nuovo seminario e sapendo che mancavano solo 4 persone per completare il numero richiesto di partecipanti mi sono ricollegato al sogno fatto, proprio qualche giorno prima dell’inizio del seminario. La decisione di parteciparvi è stata presa il giorno prima dell’inizio comunicandola telefonicamente ad Alberto che mi diceva che ero il quarto iscritto dei 4 mancanti e che quindi si chiudeva il cerchio …
Questa volta la trasformazione è avvenuta e sta avvenendo a livelli più profondi, le nuove convinzioni (liberatorie) hanno creato una grande apertura e un grande desiderio di diffondere questa sensazione, emozione e visione anche alle altre persone. Il primo seminario è stato più centrato sulla trasformazione e benessere di se stesso (si capisce dalla prima testimonianza) mentre il secondo ha sì dato maggiore benessere in generale e al tempo stesso ha permesso l’apertura verso il benessere delle altre persone e una chiarezza sulle grandi potenzialità e la comprensione di essere soglia.
Si è percepito molto il campo, cresciuto di potenza e la velocità dei partecipanti a collegarsi e a testimoniare le trasformazioni istantanee nel ricevere i riflessi. Ho avuto modo di testimoniare che sia ricevere che dare porta trasformazione e maggiore benessere, come se si accedesse insieme a nuovo stato che si condivide a termine con istantanea sincronicità. Ad esempio da ricevente quando le dita del joyner si spostavano da un punto all’altro poco prima si era percepito che lo stato di benessere era stato raggiunto (senso di pace nel cuore, aumento di benessere nella zona). Si è compreso che il “sintomo” è un’occasione che ci siamo dati per accedere a un nuovo livello di coscienza, una possibilità di crescita verso una successiva evoluzione e che la trasformazione è duratura grazie a questa visione.
Oltre a tutto questo alla fine del seminario i sintomi di fastidio alla spalla/scapola sinistra e al ginocchio sinistro che da qualche giorno si erano presentati, si sono trasformati in benessere in entrambe le zone. Sono consapevole che scrivere questa testimonianza è un occasione per fissare questa esperienza meravigliosa e anche occasione per ringraziare tutti i nuovi Joyner con cui ho condiviso questo dono.
Grazie grande ad Alberto per questa nuova opportunità!

10. PAOLO DODARO ARZACHENA 2 maggio 2011

Paolo premette che è difficile trovare le parole adatte per descrivere esattamente cos’è accaduto nel ricevere JQT al seminario tenuto da Alberto Giacomini.
Per ben due volte Paolo ha percepito ”ISTANTANEAMENTE”un abbandono totale.
Un gioioso e luminosissimo ”SVENIMENTO”.Paolo mette volutamente tra virgolettequesta parola
perchè è consapevole che può ancorarlo ai vecchi schemi e impedire l’evoluzione della sua trasformazione.

Per essere più chiaro Paolo da una posizione iniziale di ”SEIZA’ ” si è ritrovatosupino a galleggiare nel vuoto.Al ”risveglio” non ricordava nullae sentiva la sua mente libera e priva di pensieri articolati,tutto fluiva dolcemente.
Dal momento che una delle tante caratteristiche di Paolo ”ERA!!”la rimuginazione e il dialogo interno conconseguente stanchezza mentale è certo che sia avvenuta una trasformazione straordinaria.
”Galleggiare nel vuoto e nella luce”…Ecco l’essenza.

In quanto anch’egli raggio di luce,Paolo cercherà di divulgare il più possibile questa semplicissima magia chiamata JQT.Paolo ringrazia infinitamente Giulia e Alberto.
Un immenso abbraccio dal profondo del cuore.

turbul 2

9. PATRIZIA MOCCI ORISTANO 2 maggio 2011
E’ da questo stupendo campo di immensa , gioia che appaiono come fiori colorati e profumatissimi,
le parole che si vogliono donare come perle preziose a tutti voi che leggete,
e che in qualche parte del vostro essere venite sfiorati dalla soavità e dolcezza del tocco della gioia..

patrizia sperimenta la connessione con il campo della gioia e :

viene dolcemente appagata da una sensazione di dolcezza ed al tempo stesso ,da una forza che espande il corpo fisico,
che trasforma l’ idea di ciò che è..

Come accade nel ricevere il primo riflesso durante il seminario:
l’ onda che pervade patrizia trasforma i confini del corpo fisico e la consapevolezza si espande, fluttua in una consistenza morbida e accogliente,
e si percepisce , essere un gigante che cammina come dentro una grande nuvola densa.

Si rafforza nel suo corpo mente che joytouch è magico , affascinante entusiasmante e sopratutto trasformante l’ idea limitante che si era consolidata di se stessa e della pratica.

Magia su magia abban-dona vecchie convinzioni utili per la sopravvivenza dell’ ego…..
ancora riflessi e dare e ricevere, ricevere come dare…la gioia , il calore, la pace che si percepisce ,che invade, pervade,illumina, crea quiete,nutre,ogni singola cellula , si fa spazio tra gli spazi come un nettare dolce e squisito.

La mente incomincia a sonnecchiare come se si volesse rendere estranea a ciò che accade ,
non nè volesse sapere ,non volesse nè capire nè ascoltare tutto ciò , per lei è davvero troppo!

Il processo iniziato continua ad agire e continua a pervadere e occupare, con delicatezza e soavità.

l’ ultimo riflesso a conclusione del seminario è rivolto agli occhi , si sente la necessità di vedere più chiaro e preciso,
patrizia riceve il riflesso che risulta essere molto energico, una vibrazione decisa sul centro della fronte, un invito ad aprire …la visione…
così facendo si manifesta in una bellissima luce blu viola che si espande e si espande…

La gioa invade il benessere si assesta è un’ onda magica meravigliosa… è presente anche ora che patrizia scrive e più scrive e più si fa sentire
e la ringrazia e la respira e la respira e la ringrazia, e ringrazia alberto e giulia e il proprio essere e tutti i joyner gioiosi
che sente nel cuore.
joypat!

p.s.
patrizia dona i primi riflessi il giorno dopo aver concluso il seminario alle ragazze allieve dell’ istituto in cui insegna , subito effetti meravigliosi di benessere e riconoscimento della bellezza e rapidità ed efficacia del joytouch!
e per sorridere un pò tra joyner il pimo riflesso retribuito è stato donato il 2 /05/11 (per un totale di 18) ad una donna che è nata il 18/09/1969 è divertente !!!!
sorrisipat

8. RITA TOCCO ALGHERO 08 aprile 2011
Alghero 8 Aprile 2011 ore 14.30
…. E arrivo al corso Practitioner!
L’Energia di questo campo straordinario ha accompagnato me ed i miei compagni di viaggio per tutto il tragitto da Alghero a Gaiamare e quando finalmente è cominciato il corso mi sono sentita “a casa”.
Durante i riflessi che Alberto ha fatto a ciascuno, ho percepito la densità del campo, ho visto aperture verso l’alto a forma di \/, ho percepito caldo e fresco nelle mani, mi sono affacciata ad un piano superiore dove tutto era pulito, limpido come dopo la pioggia, in altri sono rimasta in ascolto del vuoto, un vuoto da onda oceanica.
Dopo aver ricevuto un riflesso da un compagno ho sentito un amore di portata quantica ammorbidire la zona del cuore, darle calore e scioglierla in dolcissimo pianto.Nella notte tra venerdì e sabato, nel dojo magico di Gaiamare, dove il pavimento sembra il mare e le mura respirano col vento, è poi accaduto qualcos’altro: un sogno di guarigione.
Un sogno che condivido prossimamente perché ci sono “lavori in corso”.
Voglio testimoniare anche di un riflesso ricevuto da un compagno Joyner prima di un incontro importante e che ha portato grandi intuizioni, benessere fisico e lo sciogliersi di un nodo familiare.
Da Joyner vivo esperienze intense e ogni volta scopro universi di possibilità: il primo riflesso mi è stato richiesto “a distanza”.
Mi sono affidata all’intuizione e agli insegnamenti di Alberto: ho fatto la preparazione e poi stavo per informare la persona che ero pronta.
In quel momento, quella persona mi scrive che è stato bellissimo, un’esperienza dolcissima, passato il mal di testa, niente bruciore agli occhi e parlava in modo gioioso e diverso dal solito. Mi sono detta “ecco l’espansione dello spazio tempo” tutto avviene ed è già avvenuto.
Una settimana dopo altra richiesta “a distanza” per le 9 del mattino.
Anche in questa occasione i benefici sono arrivati “prima” e cioè durante la notte.
La persona ha dormito benissimo, fatto sogni intuitivi e la visita medica ha confermato il benessere desiderato .
L’ultima esperienza da Joyner ieri, con un compagno è stata molto bella per entrambi e anche per chi ha assistito. Ho percepito un amore grande e dolce che supera tutto come quello della mamma.
L’energia di JQT è potentissima, percepibile come densità ancor prima che ci sia contatto fisico e l’effetto sulla mia vita è di una meravigliosa nuova primavera.
Di questo ringrazio con il cuore Joyoso e grato ………Alberto, ……..e Giulia, …..e tutti i meravigliosi compagni di questo viaggio Quantico.
Vi abbraccio Con amore rinnovato! Grazie!
Rita

7.VITTORIO ADDIS –VJQT- ALGHERO (SS) 29 mar 2011
STREAM JOYTOUCH

E’ come una corrente a getto; vola alta e veloce questa gioia del tocco derivante dal tocco della gioia.
Purtroppo non bastano parole e tempo per esprimere tutto il bene profondo che si assapora ogni volta che le persone si rendono conto che possono essere artefici del proprio benessere.
Il numero delle persone che hanno sperimentato il Joytouch e’ arrivato a 27 in data 27 marzo ed e’ una parte di altre che hanno già manifestato il desiderio di provare questa delizia!
Naturalmente anche i Riflessi successivi a questi 27 saranno certificati dalla Coscienza….
E’ un’altra finesse dei Maestri questa certificazione senza certificatori ovvero con la presenza del vero certificatore….
La gioia continua….e ci parla, ci sorride e ci accoglie tra le sue rassicuranti braccia.
VJQT

6. MARIA GIOVANNA R. LAERRU (SS) 26 mar 2011
Caro Alberto, vorrei ringraziarti per il dono del seminario JQT, con il quale hai portato Gioia, Leggerezza, Allegria, Ottimismo nella mia vita ( cosa di cui si è accorto anche mio marito).
Sin dal giorno dopo il seminario ho potuto notare i benefici effetti del fine settimana trascorso a “ Lu Pultiddolu”, perché i problemi fisici (bruciore allo stomaco che mi perseguitava ormai da circa un mese) che mi ero portata li, erano scomparsi.
Inoltre da allora riesco ad affrontare gli ostacoli della vita quotidiana (grandi o piccoli che siano) con più apertura di cuore e la relazione con gli altri ci guadagna, contemporaneamente le cose si risolvono da sole e meglio, inoltre con la pratica dei riflessi c’è la grande gioia di donare benessere ad altri e di vederli stare meglio.
Spero ti giungano presto testimonianze da persone a cui ho dato dei riflessi(ed anche la tua mail per eventuale ringraziamento) che sono guarite da malattie che perduravano nel tempo.
Nel mio CUORE c’è tanta GIOIA che con le parole faccio fatica a spiegare, sono comunque certa che tu mi capisci
un JOYQABBRACCIO mariagiovanna.

 

5. VITTORIO ADDIS ALGHERO 20 mar 2011

Carissimi MultimastersJoyCocreatori Giulia e Alberto.
Direttamente da questa casella di posta (e in altra modalità lo farà nel Blog Quantway) Vittorio desidera manifestare a Voi immensa gratitudine per aver messo a disposizione del gruppo questo nuovo vostro geniale modello di conoscenza, che è l’evoluzione, il frutto e la sintesi di tanti anni di lavoro, di studio, di sperimentazione e di ricerca interiore.
Questo è ciò che egli desidera: arrivare alla semplicità e all’immediatezza dell’essere.
Riguardo all’aspetto pratico del Joyner, quando durante il corso si è parlato dei 27 riflessi da certificare per poter accedere al corso Advanced, Vittorio ha “riflettuto” un po’, ma poi ha lasciato andar via questo pensiero…..(un intento soft!).
In questi pochi giorni è successo un piacevole finimondo perchè, una marea di persone ha desiderato riceverli, tra cui 4 persone che venivano da Cagliari, a dimostrazione che l’espansione anche nello spazio geografico è rapida.
Il numero dei Riflessi finora certificato è pari a 21 con persone tutte diverse.
La caratteristica comune a fine seduta è che le persone dicono di star meglio, benissimo, molto meglio…
Per quanto concerne le percezioni si va dalla sensazione di calma e di serenità al sentire maggior rilassamento, migliore conoscenza del corpo (in pochi minuti!), percepire in più punti contemporaneamente, calore improvviso, voglia di ridere e giocare, onda calda, una luce che attraversa il corpo, una lieve scossa dietro, alleggerimento, una persona afferma di essere uscita dalla stanza (non sentiva più neanche la voce che cercava di risvegliarla!).
E’ un’esperienza fuori dal comune e soprattutto anche la rapidità (almeno così è parso a Vittorio) sorprende le persone che negli occhi, nei gesti e nella voce manifestano il senso di benessere, di calma vivace, di serenità e di meraviglia, insomma sembra sempre per tutti la meraviglia delle meraviglie!
A presto, la gioia di un abbraccio Vi abbracci nell’infinita gioia.
Vjqt Alghero, 20 marzo 2011
4. MARINASQUADRITO PISA 15 mar 2011
Carissimo Alberto, desidero rendere la mia testimonianza sul recentissimo primo seminario di JoyQTouch celebrato a Gaiamare.
Durante i tre giorni di durata del seminario è avvenuta in me una trasformazione che sento essere l’inizio di una nuova percezione di me stessa e del mondo.
Le percezioni vivide e tangibili avute durante i trattamenti sono state così delicatamente profonde e amorevoli da generare un altrettanto delicato, profondo e amorevole “innamoramento” e fusione di mente e cuore.
C’è stato un progressivo sciogliersi di tensioni corporee, emotive ed emozionali, un contemporaneo distacco dalla realtà illusoria delle mie convinzioni limitanti e un collegamento al meraviglioso “vuoto” interiore dove tutto è REALMENTE possibile ……
Percezione netta di densità ed evanescenza, di totale rilassamento muscolare, di totale abbandono, di totale Amore e collegamento col tutto, di totale purezza di cuore, di totale beatitudine …….la soglia è stata passata …..
Ringrazio commossa la tua amorevole guida, il tuo amorevole insegnare a fare nel non-fare, tutto il tuo meraviglioso Essere …..
Con infinito Amore ….GRAZIE ……………..
Marina Squadrito
Cascina (Pisa)

3. VITTORIO ADDIS. ALGHERO 14 mar 2011

http://quantway.blogspot.com/2011/03/joytouch-steresa-di-gallura.html

LUNEDÌ 14 MARZO 2011
Joytouch a S.Teresa di Gallura
Che bella giornata!
Oggi 14 marzo alle ore 00.54 sto scrivendo qualcosa che da qualche parte arriverà, perché un piccolo intento c’era da ieri.
Anche nel 2009 erano apparsi altri scritti sul Blog e perciò mi potrò dedicare al loro invio con lo scopo non secondario di migliorare l’utilizzo di quest’altro mezzo di comunicazione.
Ieri son rientrato da Santa Teresa di Gallura dove da venerdì 11 marzo 2011 ho seguito il primo corso a livello mondiale di Joytouch e son rientrato con un diploma!

E’ una data molto importante questa, perciò è bene ricordarla come punto di partenza anche perchè non ci sarà alcuna voglia di fermarsi….

Questo corso è molto semplice, fantastico, affascinante, gustoso, luminoso, armonioso, attraente, originale, snello, sintetico, simpatico, sereno e via dicendo.

E’ riduttivo continuare a definirlo solo così, si fa prima a frequentarlo che a definirlo, e mi farà molto piacere cominciare a raccontare a poco a poco le sue manifestazioni.
Intanto potete cominciare a cercare le informazioni su internet.
Vi arriveranno le adeguate indicazioni anche da qui, anzi vi sono già arrivate, cominciate a credere in questo….
Buonanotte, Vik

2. HEIDI KUNKLER OLBIA 14 mar 2011

Al mare in casa Gaia
non c’era Maya,
ma diverse realtà
di buona qualità.

Con Amore abbiamo ricevuto il tocco della Gioia.
Che cosa è la noia?

L’Amore e la Gioia sono il tocco della Luce
che illumina la soglia,
dove si ferma il joiner,
per guardarla
senza pericolo.
Le osservo…e d’un tratto,
come in un patto…
le due luci sono Una come per miracolo.
* * *
Grazie Giulia e Alberto

Heidi Kunkler

 

1. MARCELLO LEONE PALAU 14mar 2011
Desidero testimoniare:
– che durante il seminario di Joytouch, nel ricevere l’iniziazione da parte dell’insegnante, è stato percepito, qualche secondo dopo del contatto, un annullamento delle sensazioni fisiche, come se si stesse sprofondando nel vuoto con totale assenza di forza, in totale abbandono, e di una potenza straordinaria.
– che nel ricevere il riflesso da una compagna di corso, si sono avute visioni di cadere nel vuoto come se ci si lanciasse da alti rilievi e dopo la visione di un imponente onda oceanica che si infrange
– che nel ricevere un riflesso da un compagno di corso, verso il termine si è vista una luce intensa di colore blu che si trasformava in viola e viceversa.
– Che fin dall’inizio è stato affascinante sentire il campo e le sue evoluzioni man mano che ognuno di noi cambiava stato di coscienza, l’unione che si è creata e che ora ci tiene tutti uniti.
– Che negli ultimi 2 mesi avevo, compresenti o a turno, tosse, mal di testa che di frequente si manifestava e si localizzava in zone diverse, forti raffreddori. Che tali sintomi si sono alleggeriti man mano che stavo nel campo, ho ricevuto riflessi, ho compreso che era necessario smettere di pensare in termini di star male (grazie Alberto!). Questo ha permesso di comprendere che stava avvenendo in me una trasformazione verso un nuovo livello di coscienza. Verso la fine del seminario tutti i sintomi erano decisamente migliorati, compreso una riapertura della zona del cuore e un senso di pace e di gioia diffuso.
– Desidero ringraziare molto, con questo senso di pace e gioia, Alberto per l’insegnamento straordinario, tutte le compagne e i compagni del seminario per la gioia, il sostegno, la partecipazione , la potenza del campo di Joytouch. Grazie di cuore a Giulia per il dono di Joyfield. Grazie! Marcello